OVER 40 LA SCONFITTA

È l'età del quale non si emerge come si dovrebbe,colpa del sistema,colpa di un'età che viene messa a tacere con tutte le conseguenze del caso.  Quell'età compresa tra i 35/40 anni che tra il lavoro precario,incerto e una generazione che non riesce a farsi avanti con le proprie idee e studi , guarda caso molti ricercatori sono andati all' estero, molti anno abbandonato la ricerca per altri lavori che promettevano meglio. Ma tutti sono convinti che in questo ingranaggio che è l'Italia non funzioni un granché dove risulta un po' per tutti una sconfitta da avere quel sapore amaro in bocca che mettersi a capo chino illustra la situazione. Come destreggiarsi e convincerci che tutto presto cambierà, se da anni e da decenni ci doveva essere un cambiamento ma non si è visto e neppure si vedrà.... che delusione che questo argomento non lo si prospetti e si analizzi come un caso prioritario dove passa su tutto e su tutti. E se da un lato i meglio cervelli se ne vanno,dall'altro rimaniamo tutti noi con dubbi e incertezze e di chi a questa età aveva scommesso parecchio e lo aveva promesso ai figli e ai propri cari....ma come si sa' i progetti non si devono fare se stiamo in Italia per non avere delusioni,vivere giorno per giorno e quel futuro incerto.Ma una domanda viene spontanea: quante altre generazioni verranno sciupate ,sconfitte prima che si arrivi ad una conclusione definitiva, anche perché il lavoro deve essere assicurato,i ricercatori non persi ,e le idee messe in atto in un paese civile e democratico dove studiare e lavorare deve essere il nostro vanto e idolo di battaglia.

Post popolari in questo blog

APPROFITTARSI DEI GIOVANI

LE TRE FACCE DELL'INFORMAZIONE

NON POSSIAMO FARNE A MENO

BATTER CASSA PER UN COMUNE

IL POVERO, QUEL CAPITOLO NON CHIUSO